Il Pollipo
Per venire incontro alle esigenze
alimentari sempre più sofisticate,
che vedono nella coscia di pollo
una delle parti preferite
dai consumatori, si è proceduto
all'incrocio di un pennuto con un polipo
onde ottenere un "pollipo"
o pollo con otto cosce.

 

 

L'Elefanta
(pachidermus - aranciatas dolcium)
Creato per pubblicizzare
una nota bevanda, l'Elefanta
fu lasciato in libertà dopo
che scoprirono che se si agitava troppo si gonfiava fino ad esplodere.
L'Elefanta non barrisce, rutta.

 

 

Il Calcestruzzo
(cementandum - struzzus)
Posizionati uno sopra l'altro,
i Calcestruzzi potrebbero essere
utili in futuro. Abbiamo costruito
un palazzo per esperimento.
La cosa negativa è che l'edificio
si sposta da una parte all'altra
della città ai 70 km/h.
La cosa strabiliante è che
le dodici famiglie che ci vivono
ci pagano l'affitto puntualmente.

 

 

Il Lamaruga
(lama scraciandum - tartaro)
Sputa al rallentatore.
I suoi creatori non sanno perché
o come sia stato concepito.
Probabilmente erano avanzate
delle provette il cui contenuto
è stato mischiato casualmente.

 

 

La Scarpa
(carpediem - adidas)
È l'unico dei pesci che non nuota, cammina.
Fortunata per le sue sembianze,
la Scarpa viene spesso scambiata
dai pescatori per una vera scarpa,
quindi rigettata in acqua.
È disponibile nelle numerazioni da 36 a 44.

 

 

Il Pescevolante
(pescius - sterzandum)
Chiamato dai pescatori "testa di clacson",
vive nel Mar Rosso suonando
continuamente. Alcuni scienziati
sono giunti alla conclusione
che si comporti così perché aspetta
che il Mar Rosso diventi Verde.

 

 

La Papera
(perandum - quaqua)
Cresce sugli alberi ma appena
matura migra verso il Sud.
Forse per paura che il contadino,
ghiotto di formaggio, sia venuto a
sapere qualcosa.

 

Il Pit-bullone
(canidus - spannatus)
Dopo i problemi dati dall'originale
Pit-bull, viene creato in laboratorio
il Pit-bullone. Venduto dalle ferramenta,
il Pit-bullone viene anche preso
dalle famiglie senza pericolo
per i bambini, poiché la nuova
versione ha la bocca regolabile

 

 

L'Hippipotamo
(figliodeifiorus - pampers)
Eccellente cannaiolo,
l'Hippipotamo vive in branchi numerosi spostandosi continuamente
con tende e furgoncini colorati.
È capace, oltre che a fumare
e guidare, anche di suonare
la chitarra attorno a falò.

 

 

 

L'Asinalpiglio
(asininum - talpas - rabbitus)
Terrore dei contadini, passa
la sua vita a circa 6 km sotto terra.
Torna in superficie solo i giorni festivi
per cibarsi di carote, pappa
reale e fagiolini sott'aceto.

 

 

Il Porciofo
(suinum - carciofum)
Apparentemente stupido
il Porciofo sa difendersi
coricandosi sopra al pericolo.
Oltre che venire mangiato in tutti i modi,
viene anche usato per fare
un ottimo Cynar al prosciutto.

 

Il Pomotoro
(pomodorus - bovinus olé)
Ormai in via d'estinzione,
il Pomotoro non può
riprodursi a causa dell'insuccesso
della Vaccarota.
Passa intere giornate a cercare di
incornare il proprio corpo,
forse perché rosso.

 

 

Il Cavalleonte
(camaleontines - cloppetecloppete)
Veniva usato per scommesse
clandestine facendoli correre,
ma, essendo bravi nel mimettizzarsi,
non si vedeva mai chi era il primo arrivato.
Ora è stato lasciato in libertà
in alcune zone di Civitavecchia.

 

 

Lo Scimpatse-tse
(primatus - dopotus)
Vive nei caschi di banane
di cui si ciba. Pungendo chi
si avvicina, trasmette la micidiale
"malattia del tonno" che costringe
chi la contrae a vivere in mare
per sei mesi all'anno.

 

Lo Zerbrino
(zebrus - puliscitipiediprimadientrares)
Unico esemplare,
lo Zerbrino vive davanti
all'abitazione dell'avvocato Agnelli.
Non molto soddisfatto
della sua vita spesso scappa
di casa, ma viene subito
riconosciuto e recuperato
grazie alla scritta sul dorso "Welcome".

 

 

Lo Svitello
(Bue ferramentis)
È il risultato degli esperimenti
condotti sulla mucca pazza;
animale partorito
da soggetti malati.

 

Il Criaceto
(Roditor acidum)
In comune con l'aceto
ha la stessa madre.
Vive nelle oliere dei ristoranti
del Canton Ticino.

 

Il Cartellino
(Cartaceum volatilis)
Finalmente realizzato il volantino
che vola per davvero.
Ideale per seguire la salita dei prezzi.

 

Il Crickeco
(Trico meccanicus)
Viene usato dai gommisti
della Patagonia.
Può sollevare fino a 20 auto
con 50 chili di pesce.

 

Il Bisunto
(Bestionem scivolosus)
Semina gli inseguitori
facendoli scivolare.
Al contrario di quanto possa
sembrare non è un viscido.

 

Il Molluscoloso
(Bivalvo bodibildus)
Chi ha detto che i molluschi sono
degli invertebrati? Una volta ne ho
visto uno prendere a pugni una murena.

 

L'Ippocamper
(Crostaceus cabinatum)
Ideale per le famiglie di plancton
molto numerose che vogliono
andare in ferie tutte assieme.

 

Il Passe-Rotto
(Cipcip ingessatus)
Può volare anche con entrambe
le gambe rotte. Se si fosse rotto
le ali potrebbe comunque camminare.

 

Il Palombrico
(Vermus bombolato)
Viene usato come esca dai pescatori,
ma, a differenza del lombrico comune,
non muore annegato.

 

L'Ornitorincolaringoiatra
(Ovomammiferus Medicensis)
Esperto nella cura dei malanni
di vie respiratorie ed orecchie.
Non si occupa solo di elefanti e giraffe

 

Il Pipisello
(Vampirus legumosus)
A differenza dei fagioli che
spesso hanno l'occhio, il pipisello
non ci vede e fa la tana
nei baccelli all'ingiù.

 

 

Il Pumata
(Tubetto dentatum)
Il pumata è parente stretto
del balsamo di tigre.
Molto utile per la cura
della carie delle ostriche.

 

Lo Sbricciolo
(Uccellinus sfaldatus)
Questi uccellini non
sono cannibali,
ma sbriciolandosi in continuazione
attirano altri sbriccioli che...

 

Lo Scorpione scientifico
(Dalnegribus velenosum)
Passa le serate a giocare a
scopa da solo perché nessuno
si fida di lui.

In questo sito utilizziamo i Cookies per permettervi di usufruire dei servizi e non tracciamo i vostri dati. L'unico caso in cui effettivamente trattiamo vostri dati è se decidete di registrarvi per darci una mano, nel qual caso useremo le informazioni fornite per contattarvi in caso di necessità. Potremmo però distribuire cookie di terze parti (es. Google, youtube o Facebook) per permettervi di cliccare i vari "mi piace" o usufruire di servizi simili. Nel caso in cui non vogliate in nessun modo essere tracciati vi consigliamo di utilizzare la funzione di disabilitazione dei cookies o di anonimizzazione del vostro browser. Per saperne di più di come questo sito usa i cookies: Privacy Policy.

Accetto i Cookies da questo sito