GENOVA. All'ospedale per una crisi d'ansia.
La prescrizione del medico: "Fare sesso due volte a settimana"
E' quanto si legge nella prescrizione del medico di turno al pronto soccorso per curare i sintomi di ciò che ha definito, sempre per iscritto, un semplice "stato ansioso"
Le effusioni amorose di una coppia Genova, 5 luglio 2007 -
«Fare sesso due volte alla settimana, non di più». Questa la prescrizione che un medico in servizio al pronto soccorso dell'ospedale genovese Villa Scassi ha fatto ad una giovane donna affetta da «stato ansioso». La visita è stata effettuata lunedì scorso, nel pomeriggio. La notizia è stata anticipata stamani dal quotidiano genovese «Corriere Mercantile».
La donna si è presentata nel punto di primo soccorso del nosocomio della delegazione di Sampierdarena afflitta da una profonda agitazione. Il medico l'ha a lungo visitata, effettuando anche una visita ginecologica. Dopo avere esaminato gli esiti della misurazione della pressione, dei battiti cardiaci, della respirazione in correlazione alle altre visite, il sanitario non ha potuto fare altro che scrivere sul referto un consiglio assai antico: «Fare sesso due volte alla settimana, non di più» per curare i sintomi di ciò che ha definito, sempre per iscritto, un semplice «stato ansioso». Non resta che attendere gli esiti della cura, che potrebbe in un sol colpo spazzare via l'abitudine medica di prescrivere calmanti e ansiolitici.

http://qn.quotidiano.net/2007/07/05/22382-ospedale_crisi_ansia.shtml

In questo sito utilizziamo i Cookies per permettervi di usufruire dei servizi e non tracciamo i vostri dati. L'unico caso in cui effettivamente trattiamo vostri dati è se decidete di registrarvi per darci una mano, nel qual caso useremo le informazioni fornite per contattarvi in caso di necessità. Potremmo però distribuire cookie di terze parti (es. Google, youtube o Facebook) per permettervi di cliccare i vari "mi piace" o usufruire di servizi simili. Nel caso in cui non vogliate in nessun modo essere tracciati vi consigliamo di utilizzare la funzione di disabilitazione dei cookies o di anonimizzazione del vostro browser. Per saperne di più di come questo sito usa i cookies: Privacy Policy.

Accetto i Cookies da questo sito