Quattro giovani laureati di 4 importanti università tecniche (Yale, Harvard, Sorbona e Padova) cercavano impiego in una importante multinazionale con sede in Brasile.
I quattro candidati furono chiamati insieme per un'intervista con il Direttore Generale. 
Il Direttore disse loro che dovevano rispondere ad una sola domanda e che, a seconda della risposta, il posto sarebbe stato loro.
Il Direttore chiese: "Cos'è più veloce al mondo?" 

Il laureato di Yale rispose: "il pensiero", e il Direttore chiese "perché?".
"Perché un pensiero è pressoché immediato". 
Il Direttore pensò che era una eccellente risposta.

Il laureato di Harvard rispose: "un battito di ciglia perché è talmente rapido, che non ci accorgiamo nemmeno di farlo". 
Il Direttore restò incantato.

Il laureato della Sorbona rispose: "la corrente elettrica". 
"Perché?" volle sapere il Direttore. 
"perché ci avviciniamo all'interruttore, e con un leggero movimento possiamo accendere subito una luce a 5 km di distanza".
"Eccellente", rispose il Direttore.

Fu il turno del laureato di Padova, che rispose "Signor Direttore, la diarrea".
Il Direttore stupefatto gli chiese "lei ha voglia di scherzare, che dice?".
Il laureato replicò: "Proprio la diarrea. Stanotte avevo una diarrea così forte che prima di poter pensare o battere le ciglia, e senza darmi il tempo di accendere la luce, mi ero già cagato addosso". 

L'impiego fu suo.

In questo sito utilizziamo i Cookies per permettervi di usufruire dei servizi e non tracciamo i vostri dati. L'unico caso in cui effettivamente trattiamo vostri dati è se decidete di registrarvi per darci una mano, nel qual caso useremo le informazioni fornite per contattarvi in caso di necessità. Potremmo però distribuire cookie di terze parti (es. Google, youtube o Facebook) per permettervi di cliccare i vari "mi piace" o usufruire di servizi simili. Nel caso in cui non vogliate in nessun modo essere tracciati vi consigliamo di utilizzare la funzione di disabilitazione dei cookies o di anonimizzazione del vostro browser. Per saperne di più di come questo sito usa i cookies: Privacy Policy.

Accetto i Cookies da questo sito