Voglio che tu sappia una cosa
Tu sai cos'è questa cosa:
se guardo la luna di cristallo
il ramo rosso del lento autunno
alla mia finestra
se tocco vicino al fuoco
l'impalpabile cenere
o il rugoso corpo della legna
tutto mi conduce a te.
Come se ciò che esiste
atomi, luci, metalli
fossero piccole navi che
vanno
verso le tue isole che mi
attendono,
orbene, se a poco, a poco
cessi d'amarmi
cesserò d'amarti a poco, a poco.
Se d'improvviso mi dimentichi, non cercarmi,
che ti avrò già dimenticata

In questo sito utilizziamo i Cookies per permettervi di usufruire dei servizi e non tracciamo i vostri dati. L'unico caso in cui effettivamente trattiamo vostri dati è se decidete di registrarvi per darci una mano, nel qual caso useremo le informazioni fornite per contattarvi in caso di necessità. Potremmo però distribuire cookie di terze parti (es. Google, youtube o Facebook) per permettervi di cliccare i vari "mi piace" o usufruire di servizi simili. Nel caso in cui non vogliate in nessun modo essere tracciati vi consigliamo di utilizzare la funzione di disabilitazione dei cookies o di anonimizzazione del vostro browser. Per saperne di più di come questo sito usa i cookies: Privacy Policy.

Accetto i Cookies da questo sito